Landi

Di fatto la coniuge di Luis, concepita con l'idea di affiancarlo nel duro compito di cercare di donare la migliore espressione del Podere. Da un'accurata selezione di uve bianche attraverso un diligente taglio si ottiene un sublime vino candido, che contaminato da una piccola quota di blanc de noir, appare tendente al cipria. Subito si è fatto strada, con il suo caratteristico sentore di vaniglia che facendosi da parte mette in luce una serie di profumi meno indiscreti. In questo caso c'è e non è nascosta la presenza di botti delicate che vanno ad arrotondare una struttura tenace. L'abbinamento non è neanche strettamente necessario, in quanto è un vino che sta in piedi persino da solo. Volendo ricercare qualcosa di veramente apprezzabile si incapperebbe forse in un salume un po' opulento come un morbido culatello di zibello pregiato, ma anche uno di quelli che mio padre stagiona ancora nella vecchia cantina.

Scheda tecnica

Vitigno: 20% Sangiovese vinificato in bianco, 20% Grechetto , 20% Pagadebit, 40% Altri vitigni

Denominazione: Bianco Rubicone Igt

Localizzazione vigne: Vergiano e San Fortunato

Resa per ettaro: 70 q.li

Densità vigneti: 4000 viti per Ha

Sistema di allevamento: Guyot

Vinificazione: Pressatura soffice, dopo breve macerazione, e fermentazione lenta del solo fiore a temperatura controllata, seguita da sosta di quattro mesi su fecce fini.

Gradazione alcolica: 14% vol.

Temperatura di servizio: 13°C